18 Sep 2019

Approfondimento: La Gravità Artificiale in Elite Dangerous

Vi siete mai chiesti come funziona il concetto di gravità all'interno di Elite Dangerous?

La gravità artificiale non esiste in Elite Dangerous. Non esistono generatori che offrono la gravità terrestre nelle stazioni o sulle navi spaziali.

Forza gravitazionale nelle stazioni

L’unico modo per dare la gravità terrestre a tutti coloro che vivono nelle stazioni è far ruotare la stazione stessa.

Le stazioni classe Ocellus e Orbis hanno diverse sezioni che ruotano a diverse velocità; ciò garantisce un servizio polifunzionale per coloro che le abitano.

Nei depositi o nelle zone di carico e scarico delle stazioni la velocità di rotazione è minore per facilitare il sollevamento e lo spostamento di carichi molto pesanti. Al contrario, nei bracci abitati delle stazioni sopra citate la velocità di rotazione è maggiore, per eguagliare la gravità della stazione a quella della Terra.

I piccoli avamposti orbitali, non ospitando molte persone, gli interni sono costruiti per svolgere tutte le attività a gravità zero.

La gravità nelle navi spaziali

Non tutte le navi hanno sezioni che possono ruotare per garantire una corretta forza gravitazionale.

  • Alcune porzioni delle Megaship hanno anelli abitativi che permettono la generazione della corretta forza gravitazionale. Tutte le altre sezioni sono progettate per operare a gravità zero.

  • La Ferragut Federale viene considerata “spartana” poiché non genera in alcun modo la gravità terrestre. Tutte le sue sezioni sono progettate per il combattimento a gravità zero. Le postazioni dei cannonieri, quelle dei piloti, gli hangar sono concepiti per svolgere al meglio il ruolo di questa nave: vincere le guerre!

  • La Majestic imperiale è utilizzata per il combattimento diretto e come nave di rappresentanza per l’Impero. Per questa ragione, nella sezione di poppa è stato costruito un braccio abitativo che genera la gravità terrestre ruotando su se stesso, come avviene nelle stazioni spaziali.

  • Tutti i piloti della galassia indossano speciali tute spaziali che garantiscono la corretta circolazione del sangue nonostante la gravità zero. Sono anche installati speciali elettromagneti situati nei guanti e sotto suole delle scarpe che permettono al pilota un maggiore appiglio all’interno delle navi.
    Inoltre, per garantire una maggiore capacità di movento, in tutte le tute sono presenti micropropulsori.

In definitiva tutti i piloti troverebbero difficoltà a “camminare” per i corridoi delle proprie navi, per cui limitano a controllare la nave dalla propria postazione in plancia.

Curiosità

La difficoltà nel creare un campo di gravità stabile per le navi stellari ha portato alla realizzazione della tecnologia olografica avanzata chiamata telepresenza. Caccia e SRV vengono pilotati da remoto: il Cmdr governa i sopra citati veicoli trasferendo un proprio ologramma all’interno del veicolo, così da pilotarlo in tutta sicurezza! In caso di distruzione del caccia o del SRV il Cmdr riprenderà il controllo della propria nave.

Anche i piloti dei caccia presenti nelle stazioni, Ferragut e Majestic utilizzano la stessa tecnologia.

Tags: [ lore-di-elite  tecnica  ]

Chi è il CMDR-Autore

Bernardino de Mare
Sono Scorpion, l'Ammiragglio della Flotta. Aiuto tutti i membri dello Squadrone a comprendere al meglio la galassia di Elite Dangerous scrivendo guide e approfondimenti.