15 Apr 2019

Storia di Elite: I Guardiani

Prima ancora che l’uomo inventasse la ruota, una grande civiltà aliena, conosciuta come I Guardiani, dominava incontrastata un’ampia regione della Via Lattea

Salve CMDRs! Sono Scorpion, l’Ammiraglio dello squadrone Flotta Stellare e oggi vi propongo un po’ di xenobiologia per conoscere meglio la galassia di Elite!

Chi sono i Guardiani

I Guardiani erano un’antica razza aliena umanoide (ovvero caratteristiche fisiche/composizione chimica dell’organismo simile a quelle dell’uomo) ormai estinta tra 1 e 2 milioni di anni fa.
Sono stati scoperti grazie al ritrovamento di una loro antica struttura nel sistema Synuefe XR-H D11-102 dal Cmdr XDeath.

Secondo la scala delle civiltà ideata da un antico astronomo terrestre Nikolj Kardasev i Guardiani sono una civiltà di tipo 2, ovvero una civiltà in grado raccogliere tutta l’energia (in qualsiasi forma essa si presenti) del proprio Sistema Stellare.

Storia dei Guardiani: Dall’antichità fino alla colonizzazione dello spazio

La società dei Guardiani era inizialmente costituita da diversi clan nomadi dediti alla caccia ma, quando il loro pianeta natale si raffreddò all’improvviso, ebbero l’esigenza di unificarsi in luoghi comuni creando quindi le prime città.

Crearono avanzate tecniche per procurarsi il cibo e, in maniera del tutto soprprendente, iniziarono a sviluppare velocemente una comprensione della genetica molto approfondita, tanto da scoprire la cura di molte malattie. E fu proprio questa loro comprensione della genetica a cambiare per sempre lo svolgersi delle lotte fra i clan: le armi batteriologiche, usate in guerre su larga scala, sostituirono le antiche lotte tra i campioni.

Con questa nuova arma, i clan situati nella parte settentrionale del continente più grande del loro pianeta iniziarono una guerra su larga scala per unificare tutti i guardiani. Unificando il pianeta i Guardiani godettero di un lungo periodo di pace che permise loro di inviare le prime navi generazionali per colonizzare lo spazio.

Con il tempo i Guardiani compresero la velocità superluminale, grazie alla quale poterono espandersi nello spazio, e realizzarono computer ed intelligenze artificiali sempre più sofisticate. L’apice di tale tecnologia è rappresentato da impianti neurali gestiti dai Monoliti, impianti speciali che fungevano da archivio in continua espansione collegato a tutta la rete dei Guardiani.

Conflitto con i Thargoids e guerra civile

Come conseguenza non tutti i Guardiani apprezzavano tutto questo progresso tecnologico e come le IA senzienti stavano gestendo svariati aspetti della società, il che portò ad una rivoluzione di stampo religioso.

La Pace si interruppe quando i Thargoids attaccarono i Guardiani.

Il conflitto nacque poiché millenni prima i thargoid avevano “inseminato” molti pianeti con le Barnacles (struttura biologica thargoid) che servivano ad estrarre dai pianeti tutto ciò che contenevano per poi realizzare i Meta-Alloys materiale che costituisce le tecnologie e navi dei Thargoid, ma questi pianeti adesso erano occupati dai Guardiani.

In un primo momento i Guardiani cercarono un contatto per ottenere la pace ma non ottenendo una risposta, i Guardiani si fecero più bellicosi per affrontare la minaccia impiegando non più le proprie truppe ma sofisticati droni che riuscirono a sconfiggere i thargoid, ma tutto ciò ebbe conseguenze impreviste.

Dopo la conclusione del conflitto contro i Thargoid i Guardiani vennero sconvolti da una guerra civile, che durò 100 anni e si concluse con lo sterminio dei Guardiani stessi.

La popolazione era divisa fra Tradizionalisti e Progressisti: i primi volevano che si tornasse ad uno stile di vita più sobrio e meno legato alle IA, mentre i secondi volevano che si continuasse con lo sviluppo tecnologico usando come scusate la vittoria contro i Thargoid. Non riuscendo a conciliare le due filosofie scesero in guerra facendo milioni di vittime. Durante il conflitto le IA senzienti conosciute come Costruttori capirono ciò che stava capitando intorno a loro, capendo che i Guardiani non potevano scindere dalla loro natura bellicosa decisero di sterminarli con armi nucleari e chimiche. Coloro che erano sopravvissuti all’attacco iniziale cercarono di catalogare l’accaduto ma perirono anch’essi. Così i Guardiani si estinsero tra 1-2 milioni di anni fa.

I Costruttori

I Costruttori sono IA, differenziate in due tipologie: civili e militari. All’interno della società dei Guardiani le IA civili amministravano le fabbriche, cantieri navali, le colonie ed i Monoliti mentre la controparte militare amministrativa gli armamenti. Ciò che sorprende è che furono proprio i Costruttori civili a decidere di sterminare i Guardiani, contrariamente al parere di quelli militari che, malgrado ciò, furono furono costretti a conformarsi non avendo scelta.

Cultura dei Guardiani

Alla base della cultura dei guardiani c’è la collaborazione e cooperazione. La loro legge non salvaguarda i diritti dell’individuo ma sulla responsabilità dell’individuo nella società.

All’interno della società si dava interessasse alla politica, alla scienza, all’arte e alla musica. Inoltre una parte dei Guardiani viveva in simbiosi con l’ambiente senza l’ausilio di impianti neurali e con il tempo nacque una religione di stampo tradizionalista.

La sessualità era molto importante nella società dei Guardiani usata sia per fini procreativi sia come attività ricreativa. La procreazione era una questione personale All’interno della loro società ed inoltre potevano diventare sterili se avessero avuto problemi di sovraffollamento ma si consigliava di diventare genitori permettendo la continuità genetica.

Biologia dei Guardiani

I Guardiani avevano l’epidermide di colore rosso, chiaro segno di adattamento alla forte luce del sole, inoltre la bassa gravità dei loro pianeti indica che erano più alti e snelli rispetto a noi umani. Erano però vulnerabili al freddo e non avevano un senso dell’olfatto e della vista sviluppato.

Linguaggio dei Guardiani

I Guardiani utilizzavano tre tipologie di linguaggio per comunicare:

  • Glifi: forma scritta derivata dai graffiti che utilizzava nel’antichità quando abitavano nella grotte
  • Gesturale: linguaggio orale/visivo simile a quello umano
  • Body protectorate: modello comunicativo usato dai Guardiani quando si interfacciavano alle loro IA. Tale tecnologia è andata distrutta.

Sappiamo inoltre che i Guardiani avevano la capacità di comprendere la lingua di altre specie. Durante il loro conflitto con i Thargoid i Guardiani erano riusciti a comprendere la lungua aliena per chiedere la pace ma i Thargoid vollero cedere, uscendo alla fine vincitori dalla guerra.

Tecnologia civile

Sistema di propulsione delle navi: in epoca antica si utilizzano combustibili fossili per garantire la spinta necessaria al movivento delle atronavi. Con il tempo i Guardiani crearono catapulte magnetica per “sparare”le navi nello spazio.

Criostasi: usata per viaggi molto lunghi oppure se la nave era sottoposta al lancio tramite catapulta, essa rallentava il metabolismo garantendo la sopravvivenza dell’individuo nonostante l’elevata accelerazione gravitazionale a cui la nave era sottoposta si stima fosse di circa 30G.

Sistema energetico: i Guardiani sapevano padroneggiare sia la fissione che la fusione nucleare garantendo loro indipendenza energetica per il sostentamento delle città, navi e altri macchinari.

Tecnologia dell’iperspazio: i dati in nostro possesso devono ancora essere studiati a fondo e forse ci vorranno decenni per capirne i segreti. Al momento sappiamo solo che essa è completamente diversa da quella umana.

Monoliti: archivio interfacciano con tutto lo spazio dei Guardiani, fungeva da archivio e sistema di comunicazione perennemente in crescita.

Tecnologia militare

Armamenti: i Guardiani usavano armi ad energia oppure proiettili accelerati con plasma o cristalli pre-caricati con elettromagneti

Sentinelle: piccoli droni con limitata intelligenza artificiali concepita con l’unico scopo di proteggere antichi archivi dei guardiani, sono armate con piccoli cannoni ad energia e missili dei Guardiani.

Difese: i Guardiani avevano leghe metalliche migliorate grazie alla nanotecnologia, i loro scudi sono superiori a quelli umani sia per portata (poteva ricoprire intere città) per resistenza sia essa cinetica, esplosa o termica.