05 Sep 2019

Engineering Workshop: Capitolo 2 - Il Frame Shift Drive

Il secondo capitolo della nostra guida agli Ingegneri di Elite Dangerous - Conosciamo il FSD

Comandanti O7,
chi vi scrive è l’Ammiraglio Federale BigBadShow80 e quella che state per leggere è la seconda parte della nostra guida dettagliata all’ingegnerizzazione.

Il primo modulo che andremo ad analizzare è anche uno dei più importanti sia per esploratori che per combattenti ed è il Frameshift Drive (FSD).

Domande e Risposte sul FSD

Cosa è l’FSD?

Il Frame Shift Drive fa parte dei moduli Core Internal ed è quel particolare modulo che permette alla nostra nave di saltare tra un sistema stellare e l’altro, nonché di muoverci a velocità relativistiche all’interno di un sistema stellare e raggiungere i corpi celesti o le stazioni che lo compongono.

Perché ingegnerizzare l’FSD?

Qualunque carriera si scelga in Elite Dangerous, la certezza è che sarà sempre necessario saltare da un sistema all’altro e per farlo l’unico modo disponibile è avere un modulo FSD efficiente e performante. La tipologia di ingegnerizzazione può variare a seconda della tipologia e della destinazione, in termine di mansioni della tua nave.

Chi ingegnerizza l’FSD?

Ci sono vari ingegneri che effettuano queste modifiche, ma l’ideale è puntare a quelli che possono arrivare al massimo, cioè al G5. Ecco a seguire una lista di ingegneri con il relativo grado di capacità di ingegnerizzazione.

Nome Grado massimo
Colonel Bris Dekker G3
Elvira Martuuk G5
Felicity Farseer G5
Professor Palin G3
Clohe Sedesi G3
 Pro Tip: Va da se che gli ingegneri consigliati per l'ingegnerizzazione sono Elvira Martuuk e Felicity Farseer, che sono anche tra i primi ingegneri disponibili all'inizio della nostra avventura spaziale.

Quali rating di FSD è conveniente ingegnerizzare?

Partendo dal presupposto che nella maggior parte dei casi è sempre meglio montare il modulo di classe maggiore disponibile, quello sul FSD è un discorso abbastanza spinoso. Di norma, per la maggior parte delle tipologie è consigliabile adottare ed ingegnerizzare un modulo di rating A ma più avanti, comunque, vedremo che alcuni rari casi potrebbero anche veder conveniente l’ingegnerizzazione di un rating B.

Dopo il Q&A, direi che possiamo procedere nel vedere quali sono le tipologie di ingegnerizzazione disponibili per il modulo FSD.

Modifiche FSD

Il Frameshift Drive può essere ingegnerizzato in tre modi differenti, che analizzeremo di seguito

  • Faster Boot Sequence
  • Increased Range
  • Shielded

Faster Boot Sequence

L’ingegnerizzazione di un modulo FSD con questa particolare modifica permette al modulo di ripartire con un risparmio di tempo fino all’80% con un Full G5. Nel dettaglio, questa modifica riguarda il tempo di accensione del modulo da quando è disattivato a quando diventa disponibile.
Per fare un esempio, se avete questa modifica e disattivate il modulo FSD dal pannello di destra, il tempo necessario affinché l’FSD torni online è ridotto fino all’80%.

Questa modifica non va ad alterare il “boot time” necessario per saltare il supercruise o verso un nuovo sistema ma riguarda solo l’inizializzazione del modulo da spento.

 Pro Tip: Anche se si guadagna tempo in inizializzazione del modulo, ci sono dei drawback non indifferenti. Essi riguardano l'integrità del modulo, che scende fino al 25% in meno, la richiesta di corrente o Power Draw che aumenta fino al 25% in più ed il carico termico o Thermal Load che sale anch'esso fino al 25% in più.

Quando usare questa ingegnerizzazione?

Il FBS può essere utilizzato in quei casi in cui volessimo realizzare una nave predatrice silenziosa o una nave da combattimento con armi e difese che richiedono talmente tanta corrente una volta attivate che vedano necessario lo spegnimento di un modulo.

Nel primo caso, difatti, è noto che tutti i moduli generano calore quando sono attivi, in particolar modo FSD e Scudi. Disattivando questi moduli il carico termico della nave si abbassa notevolmente. E cosa c’è di meglio che avere un FSD che si attiva rapidamente se dovessimo scappare?

Nel secondo caso, l’FSD assorbe sempre molta corrente ed alcune navi da combattimento, come la Vulture, hanno Power Plant sottodimensionate anche una volta terminata la loro ingegnerizzazione. Spegnere l’FSD permette di dare priorità ai moduli da battaglia, principalmente armi e scudi, ed ingegnerizzazione FBS ci consente di riattivarlo in fretta e fuggire se le cose si mettono male.

Materiali Richiesti

  • G1: 1x Grid Resistors
  • G2: 1x Grid Resistors - 1x Chromium
  • G3: 1x Grid Resistors - 1x Heat Dispersion Plate - 1x Selenium
  • G4: 1x Heat Exchangers - 1x Hybrid Capacitors - 1x Cadmium
  • G5: 1x Electrochemical Arrays - 1x Heat Vanes - 1x Tellurium

Increased Range

Increased Range è la modifica più quotata in assoluto, che permette di spremere il maggior range di salto da un modulo FSD. L’IR, difatti, aumenta considerevolmente l’Optimised Mass del modulo FSD. In parole povere è come se voi faceste un salto con 50kg sulla schiena senza allenamento, oppure provaste a fare il medesimo salto dopo mesi di allenamento intensivo alle gambe. Il risultato è che, con la medesima massa aggiuntiva, sarete in grado di saltare molto più distante.

 Pro Tip: L'Increased Range permette di ottimizzare questo fattore fino al 55% in più rispetto allo standard. Gli svantaggi sono una diminuzione dell'integrità fino al 25%, un aumento di peso del modulo fino al 45% in più ed un aumento del Power Draw fino al 25% in più.

Quando usare questa ingegnerizzazione?

L’Increased Range è l’evergreen delle modifiche al FSD. Se per una nave da combattimento è necessario fino ad un certo punto ma altamente consigliato visto che, normalmente, le navi da combattimento pesano molto, questa modifica diventa necessaria ed indispensabile per gli esploratori e minatori/commercianti.
Il jump range, infatti, è uno dei fattori dominanti per l’esplorazione e quando ci si ritrova in particolari settori poco popolati di stelle anche un anno luce in più nel salto può fare la differenza tra il continuare la propria avventura ed il ritrovarsi bloccati in un limbo senza fine.

Analogamente, un minatore o un commerciante, vorrà avere una nave eccezionalmente performante dal lato del jump range anche con la nave carica di preziosi materiali. Un salto in meno verso lo spazioporto dove vendere può fare la differenza tra il profitto e l’essere intercettati da nefasti pirati.

Materiali Richiesti

  • G1: 1x Atypical Disrupted Wake Echoes
  • G2: 1x Atypical Disrupted Wake Echoes - 1x Chemical Processors
  • G3: 1x Chemical Processors - 1x Phosphorus Plate - 1x Strange Wake Solutions
  • G4: 1x Chemical Distillery - 1x Eccentric Hyperspace Trajectories - 1x Manganese
  • G5: 1x Arsenic - 1x Chemical Manipulators- 1x Datamined Wake Exceptions

Shielded

La più semplice da comprendere delle modifiche al FSD è proprio lo Shielded. Esso, infatti, consente di aumentare notevolmente l’integrità fino ad un massimo del 125% (si, centoventicinque percento) in più rispetto allo standard e, al contempo, diminuire il Thermal Load fino al 25% in meno. Di contro notiamo un aumento della massa del modulo fino al 50% ed una diminuzione dell’Optimized Mass fino al 15%.

In pratica ci ritroveremo con un modulo blindato, resistente e pesante ma che ci consentirà di saltare molto meno rispetto allo standard.

Quando usare questa ingegnerizzazione?

Se per le modifiche precedenti l’ideale è ingegnerizzare un modulo di rating A, per questa particolare modifica potremmo anche guardare ad un modulo di rating B. Essi, infatti, oltre ad essere i più pesanti sono anche quelli che offrono la maggiore integrità strutturale.

 Pro Tip: Se volessimo, per esempio, creare una nave da battaglia "hull tank" il modulo di rating B con relativa modifica shielded lo renderebbe notevolmente più resistente e molto più pesante, sacrificando un po' l'agilità complessiva della nave.

Casi storici sono stati i Beluga Liner trasformati in ramming ship da battaglia.

Materiali Richiesti

  • G1: 1x Nickel
  • G2: 1x Carbon - 1x Shield Emitters
  • G3: 1x Carbon - 1x Shielding Sensors- 1x Zinc
  • G4: 1x Compound Shielding - 1x High Density Composites- 1x Vanadium
  • G5: 1x Imperial Shielding - 1x Proprietary Composites- 1x Tungsten

Effetti Speciali

Una volta ingegnerizzato il modulo come meglio crediamo, a seconda delle nostre esigente, sarà possibile applicare un effetto speciale per massimizzarne il rendimento.
Andiamo, quindi a stilare una lista degli effetti speciali disponibili per il modulo FSD:

  • Double Braced
  • Stripped Down
  • Thermal Spread
  • Deep Charge
  • Mass Manager

Double Braced

L’effetto DB aumenta del 15% l’integrità di un modulo senza nessuna controindicazione in termini di peso. Si tratta di un aumento secco che va ad adattarsi all’integrità del modulo.
Se abbiamo, per esempio un modulo FSD con integrità 100 con un Full G1, applicando il questo effetto l’integrità sarà di 115. Se dopo andassimo ad aumentare il grado fino a G5 ed avessimo un modulo con integrità 200, grazie al Double Braced la nostra integrità totale sarà di 230.

Quando usare questo effetto?

Il Double Braced va perfettamente a braccetto con la modifica Shielded visto che consente di aumentare ulteriormente la resistenza della nave.

 Pro Tip: In alcuni casi può essere utilizzato anche con le altre due modifiche - soprattutto se si tratta di navi da battaglia deboli di scudi - andando a mitigare la perdita di integrità della modifica base e donando al modulo un po' più di resistenza.

Materiali Richiesti

  • 5x Atypical Disrupted Wake Echoes
  • 3x Galvanising Alloys
  • 1x Configurable Components

Stripped Down

L’esatto opposto di Double Braced. Per alleggerire navi particolarmente pesanti, lo Stripped Down consente di diminuire il peso totale del modulo del 10% andando a risparmiare prezioso peso e donando maggiore agilità alla nostra nave. Analogamente al Double Braced, il peso del modulo varia a seconda della modifica, se essa va o meno a modificarne il peso.

Quando usare questo effetto?

Lo Stripped Down è un effetto che non riesco a comprendere, soprattutto per un modulo FSD. La diminuzione di peso del modulo non giova al jump range quanto con un Deep Charge o un Mass Manager e, allo stesso tempo, è talmente irrisoria la diminuzione di peso da non compromettere l’agilità di una nave battaglia.
In alcuni casi, forse, potrebbe essere utile per guadagnare un pizzico di agilità in favore di un range di salto ridotto.

 Pro Tip: Teoricamente, utilizzandolo assieme ad una modifica Shielded, questo effetto consente di mantenere l'integrità diminuendo il peso del modulo, rendendo più maneggevole un pachidermico hull tank.

Materiali Richiesti

  • 5x Atypical Disrupted Wake Echoes
  • 3x Galvanising Alloys
  • 1x Proto Light Alloys

Thermal Spread

Ogni nave genera calore ed il modulo FSD, quando in carica per passare sia in supercruise che per saltare verso un nuovo sistema, genera una quantità enorme di calore che rischia, in casi estremi, di surriscaldarla. Questo effetto consente di mitigare il calore generato dal modulo FSD in carica diminuendo del 10% il Thermal Load.

Quando usare questo effetto?

Il Thermal Spread è ideale se utilizzato su navi che contano molto sulla navigazione silenziosa. Torpediniere invisibili, quali potrebbero essere i piccoli Diamondback Explorer, sicuramente gioverebbero di un ulteriore raffreddamento consentendo, perfino, di poter saltare con il silent running attivo e rendendole, di fatto, trasparenti ai sensori.

 Pro Tip: Il Thermal Spread potrebbe rendere al massimo se abbinato ad una modifica Faster Boot Sequence, consentendo alla nave di restare sempre invisibile.

Materiali Richiesti

  • 5x Atypical Disrupted Wake Echoes
  • 3x Galvanising Alloys
  • 3x Grid Resistors
  • 1x Heat Vanes

Deep Charge

Questo effetto aumenta il consumo di carburante del 10%, andando anche ad aumentare il range di salto dell’FSD. In pratica si tratta di dare più combustibile per poter saltare più lontano. Ovviamente il drawback è il consumo maggiore che, soprattutto su navi molto piccole, potrebbe diventare controproducente.

Quando usare questo effetto?

Indubbiamente il Deep Charge rende al meglio se utilizzato assieme alla modifica Increased Range. Curiosamente, questo effetto rende maggiormente se i moduli sono di classe 4 o inferiore andando ad aumentare il jump range ma, purtroppo, anche il consumo di carburante.

 Pro Tip: Se avete una nave che può montare al massimo un FSD di classe 4 ma volete cimentarvi nell'esplorazione, indubbiamente il Deep Charge è l'effetto che state cercando.

Materiali Richiesti

  • 5x Atypical Disrupted Wake Echoes
  • 3x Galvanising Alloys
  • 1x Eccentric Hyperspace Trajectories

Mass Manager

Questo effetto, analogamente al Deep Charge, consente all’FSD di aumentare il range di salto aumentando la Optimized Mass del 4% senza nessun drawback. È l’effetto maggiormente utilizzato dagli esploratori muniti di Krait Phantom, Diamondback Explorer, ASP Explorer ed Anaconda, poiché garantisce un aumento di salto senza portare effetti negativi.

Quando usare questo effetto?

In combinazione alla modifica Intreased Range, il Mass Manager consente di spingere l’FSD di classe 5 o superiore al suo massimo. Equipaggiato sulle navi sopra riportate, rappresenta la quint’essenza dell’esploratore e consente di aumentare ulteriormente il range di salto.

 Pro Tip: Non è difficile trovare navi da esplorazione che, solamente con un FSD Increased Range / Mass Manager Full G5, riescano a superare in scioltezza i 60ly per singolo salto. Se siete esploratori, questo è l'effetto che state cercando.

Materiali Richiesti

  • 5x Atypical Disrupted Wake Echoes
  • 3x Galvanising Alloys
  • 1x Eccentric Hyperspace Trajectories

Chiacchiere e considerazioni

Indubbiamente l’ingegnerizzazione del FSD può essere vista in modi molteplici ma tutti quanti estremamente validi. Se un esploratore, nella quasi totalità dei casi, adotterà un modulo di rating A modificato Increased Range con effetto Mass Manager, sicuramente ci saranno casi in cui questi effetti saranno completamente diversi.
Sebbene la combo di cui sopra sia un evergreen per quasi tutte le navi, casi particolari potrebbero richiedere modifiche ed effetti differenti, nonché l’adozione di un differente rating di modulo. Come ho riportato prima, hull tank potrebbero avere giovamento da un modulo B con Shielded e Double Braced, un silent runner potrebbe avere mastodontici vantaggi da un Faster Boot Sequence e Thermal Spread.

Le combinazioni sono infinite e solamente testando queste modifiche sarà possibile scegliere ciò che è meglio per il proprio vascello, consci del fatto che richiederà parecchio tempo e risorse e, in caso di errore, non sarà possibile recuperarli ma solo ricominciare l’ingegnerizzazione dall’inizio.

Prosegui la lettura: Engineering Workshop: Capitolo 3 - Power Plant

Tags: [ guide  ingegneri  tutorial  ]

Chi è il CMDR-Autore

BigBadShow80
Sono l'Ammiraglio Federale BigBadShow80 e navigo nella galassia di Elite Dangerous dal day one su PS4. Durante la mia carriera da viaggiatore dello spazio ho avuto modo di approfondire esplorazione e combattimento, portando le mie navi ai massimi livelli e cercando sempre di migliorarle ulteriormente. Trovo affascinante l'ingegnerizzazione e come funzionano le meccaniche. Detesto servire setup per navi preconfezionate ma preferisco donare agli altri comandanti le conoscenze per cucirsi addosso la nave perfetta per le loro esigenze