02 Jul 2021

Le basi INRA, parte 2

Continua il ciclo sulle basi INRA. Il nostro Ammiraglio si addentra ancor di più nel mistero e ci svela altri importanti dettagli sulla loro storia.

Sistema: Hermitage
Pianeta:4A
Base INRA: Hollis Gateway
Scopo dell’installazione: ricerca tecnologia Thargoid e scoperta dei Mycoid.

Di seguito sono riportati i log del personale INRA durante le loro ricerche

Capo ricercatore Bexley Prince

Log 1:

Oggi sono molto emozionato per quello che abbiamo ricevuto oggi: pezzi di tecnologia Thargoid e frammenti di astronavi.
Molti dei campioni sono danneggiati, ma dovremmo essere in grado di farne buon uso. La Tecnologia Thargoid è per molti aspetti più avanzata della nostra.
Comprenderne anche solo un piccolo frammento può aumentare le possibilità di accelerare il nostro sviluppo.
Le potenzialità sono infinite: viaggi spaziali, medicine energia, armi.
Sospetto che ci sia una scoperta chiave da fare, una che ci permetta di di capire la tecnologia degli alieni. Chissà?
Forse sarò proprio io a farla.
C’è molto lavoro da fare prima di aprire lo champagne. Ho assegnato gli incarichi alle squadre di ricerca, vediamo cosa scoprono.

Log 2:

Il progresso è lento e ciò che sapevamo sui Thargoid - o pensavamo di sapere- deve essere rivisto.
Ora abbiamo progetti di ricerca attivi, concentrati su aree diverse.
Mi trovo ad essere impaziente verso alcuni dei miei colleghi, ma questo è un problema dell’essere un perfezionista.
Ho fissato uno standard elevato per me stesso e mi aspetto che anche gli altri facciano lo stesso.

Log 3:

La Fase tre è stato un fallimento.
Credevo sinceramente che stessimo facendo progressi, ma solo perché qualcosa funziona nella teoria non vuol dire che faccia lo stesso nella pratica.
Ci sono stati dei problemi con i giovani ricercatori.
Alcuni di loro credendo di essere monitorati, e uno… crede davvero di che sia trattenuta contro la sua volontà.
Ovviamente chi ha già lavorato in questo settore sa che non è così. Naturalmente i nostri datori di lavoro ci tengono d’occhio:il lavoro che svolgiamo è estremamente delicato.
Dopotutto, stiamo conducendo ricerche su della tecnologia aliena.
È una questione di sicurezza.
Alcune persone possono trovare una cospirazione in qualsiasi cosa.

Log 4:

I nostri datori di lavoro si sono preoccupati per uno dei progetti di ricerca, anche se ho ripetutamente detto loro che è un vicolo cieco. Non è nemmeno un progetto ufficiale, è solo qualcosa che uno dei giovani ricercatori ha inventato nel suo tempo libero.
È uno specialista in scienze agrarie, che cerca di sventare la carestia o qualcosa del genere.
Apparentemente ha creato un agente biologico che rende inabile la tecnologia aliena.
Eccoci qui, a dedicare milioni di crediti e innumerevoli ore alla comprensione di questa tecnologia, e lui sta cercando di distruggerla!
Se dipendesse da me, lo escluderei completamente dal progetto.
Ma i nostri datori di lavoro sembrano pensare che il suo lavoro abbia dei meriti.

Tags: [ tecnica  lore-di-elite  inra  ]

Chi è il CMDR-Autore

Bernardino de Mare
Sono Scorpion, l'Ammiragglio della Flotta. Aiuto tutti i membri dello Squadrone a comprendere al meglio la galassia di Elite Dangerous scrivendo guide e approfondimenti.